Cavolo nero

Cavolo nero

Un ortaggio nostrano, eccellente nella ribollita ed in tutte le zuppe, ripassato in padella con aglio e peperoncino o solo al vapore con oilo e limone.  Si fa anche un pesto aromatico ed intenso.

Ricco di fibra, vitamine e sali minerali.

Ricette

Pesto di cavolo nero  Potete anche surgelarlo in mini porzioni!!

Risotto al cavolo nero Anche vegetariano senza salsiccia

Proprietà nutrizionali

Proprietà e benefici del cavolo nero

Il cavolo nero è un'ottima fonte di molecole dall'attività antiossidante; al suo interno si nascondono infatti vitamina A, vitamina C e vitamina E.

Ma non solo: il cavolo nero (kale) è anche una fonte di vitamine del gruppo B e di acido folico. Quest'ultimo, importante per la sintesi del Dna e per la produzione dei globuli rossi, è fondamentale durante la gravidanza per il corretto sviluppo del sistema nervoso del bambino.

Anche il suo contenuto in minerali è interessante. In particolare, il cavolo nero è una fonte di calcio (che insieme alla vitamina K presente nel kale – già preziosa per la coagulazione del sangue –  aiuta a proteggere le ossa), di zinco (utile per il buon funzionamento delle difese immunitarie) e di ferro (indispensabile per trasportare l'ossigeno nel sangue).

I buoni motivi per portare in tavola in cavolo nero vanno però oltre i suoi micronutrienti. Infatti; il kale è anche una fonte di kaempferolo, quercetina e isoramnetina, molecole appartenenti alla classe dei flavonoidi.

I primi due sono conosciuti come potenti antiossidanti; entrambi sono considerati alleati contro problemi cardiovascolari e tumori.

L'isoramnetina è invece un vasodilatatore; per questo si pensa che possa a sua volta contribuire a proteggere l'apparato cardiovascolare. Infine, a tutti e tre questi flavonoidi sono state associate proprietà antinfiammatorie.

Altri composti degni di nota che si possono assumere mangiando il cavolo nero sono i glucosinolati, molecole cui sono state associate proprietà antitumorali. Non tutte le varietà ne sono però ugualmente ricche.

Infine, non bisogna dimenticare che il cavolo nero è anche una fonte di quantità significative di fibre, note alleate della salute.

Per tutti questi motivi includere il cavolo nero nella propria alimentazione aiuta a migliorarne la qualità dal punto di vista nutrizionale.

 

Calorie e valori nutrizionali del cavolo nero

Il cavolo nero è un alimento denso di micronutrienti; a fronte di un apporto calorico pari a sole 35 Kcal, 100 grammi di questa verdura apportano infatti:

  • 2,92 g di proteine;
  • 1,49 g di grassi, fra cui 0,178 g di grassi saturi, 0,104 g di grassi monoinsaturi e 0,673 g di grassi polinsaturi;
  • 4,42 g di carboidrati, fra cui solo 0,99 g di zuccheri;
  • 4,1 g di fibre;
  • 254 mg di calcio;
  • 1,60 mg di ferro;
  • 33 mg di magnesio;
  • 55 mg di fosforo;
  • 348 mg di potassio;
  • 53 mg di sodio;
  • 0,39 mg di zinco;
  • 93,4 mg di vitamina C;
  • 0,113 mg di tiamina;
  • 0,347 mg di riboflavina;
  • 1,180 mg di niacina;
  • 0,147 mg di vitamina B6;
  • 62 µg di folati;
  • 241  µg di vitamina A (retinolo equivalente);
  • 0,66 mg di vitamina E (alfa-tocoferolo);
  • 389,6 µg di vitamina K.


Fonte: Cure-naturali.it




Prezzo

3.50 €/Pezzo
Pezzo